Dipartimento politiche antidroga
 

Ti trovi in: Home : Attività Internazionale : ONU :

ONU

Compiti

La Commissione con la risoluzione 46/185 del 20 dicembre 1991 dell'Assemblea Generale (AG) delle Nazioni unite, che ha istituito il Fondo per il Programma Internazionale per il Controllo della Droga (Fund of the United Nations International Drug Control Programme, UNDCP) è diventata l'organo che fornisce le linee guida per il Programma. L'Assemblea Generale, nella sua 20ma Sessione Speciale, tenutasi nel 1998, ha conferito ulteriori mandati alla Commissione. L'UNDCP è gestito come parte dell'UNODC, che fornisce servizi sostanziali alla Commissione, in quanto organo di Segretariato della CND. 

I compiti della Commissione sono:

  • orientamento della strategia relativa agli stupefacenti nell'ambito delle Nazioni Unite;
  • analisi della situazione globale del fenomeno droga;
  • sviluppo di proposte per rafforzare il sistema internazionale di controllo sugli stupefacenti per combattere  il fenomeno droga a livello mondiale;
  • supervisione sulla corretta applicazione delle Convenzioni internazionali in materia di droga e di aggiornamento delle tabelle di classificazione degli stupefacenti allegate alle stesse Convenzioni.

Si divide in:

  • Segmento Normativo, che svolge le funzioni normative e quelle previste dal trattato;
  • Segmento Operativo, che gestisce il Fund dell'UNDCP, il Programma di finanziamento dell'ONU per il controllo delle droghe.

Con la risoluzione 1991/39 del 21 giugno 1991, l'ECOSOC ha stabilito che la Commissione si riunisce annualmente per un periodo non superiore ad otto giorni; si riunisce a Vienna, dove ha sede, per analizzare la situazione e per sviluppare proposte destinate a rafforzare il sistema internazionale di controllo, per combattere il fenomeno dai due punti di vista, dell'offerta e della domanda di droga.

Sulla base di una decisione del Consiglio, la Commissione ha istituito un Comitato di esperti, (Commettee of the Whole), la cui partecipazione è aperta a tutti gli Stati Membri della Commissione, per svolgere le funzioni richieste da quest'ultima, per assisterla nella stesura dell'agenda e per facilitare il suo lavoro. Si riunisce per negoziare progetti di risoluzioni, che successivamente vengono sottoposte alla Commissione per l'approvazione e l'inserimento nel rapporto finale della sessione; può costituire anche un'opportunità per le delegazioni per discutere attentamente questioni tecniche.  Il Consiglio ha deciso inoltre che una sessione della Commissione che si riunisce nuovamente debba tenersi nel mese di dicembre di anni dispari per approvare il bilancio del biennio successivo e la versione finale del bilancio del Fondo del UNDCP per il biennio che volge al termine.

Redatta dall'Unità Affari Internazionali del Dipartimento Politiche Antidroga
(19 Febbraio 2010)

Piede pagina