Dipartimento politiche antidroga
 

Ti trovi in: Home : Comunicazione : Notizie :

Presentata alle Camere la Relazione annuale al Parlamento 2015

8 settembre 2015

Da oggi è disponibile su questo sito la "Relazione annuale al Parlamento 2015 sullo stato delle tossicodipendenze in Italia", presentata alle Camere dal Ministro per i Rapporti con il Parlamento e le Riforme Costituzionali.
Si tratta di un'approfondita analisi frutto di un processo largamente partecipato avviato nel 2014 dal Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri con la creazione di un Tavolo interistituzionale composto dai Ministeri  Salute, Interno, Giustizia, Lavoro e Difesa, dall'ISTAT, dall'Istituto superiore di Sanità, dal CNR, dall'INAIL e, per la prima volta, anche dal Coordinamento tecnico in materia di salute della Conferenza Stato-Regioni e da una rappresentanza delle associazioni del privato sociale e dei servizi pubblici, quale espressione delle istituzioni e della società civile impegnate sui territori nella gestione del fenomeno, nonché da esperti di comprovata esperienza.
Il Coordinatore del Dipartimento, Patrizia De Rose, precisa che "la Relazione, articolata in quattro parti, Offerta di sostanza, Domanda di sostanze, Interventi sanitari e sociali e Misure di prevenzione, è un testo ricco di dati ed elaborazioni, che non trascura alcun aspetto di un fenomeno complesso come la droga, fenomeno che necessita di un approccio multidisciplinare e concertato.
Inoltre, per la prima volta, la Relazione  - spiega ancora il Coordinatore del Dipartimento - si sofferma sul fenomeno delle "dipendenze" nell'accezione più generale del termine, piuttosto che sulla sola "dipendenza da droga", riferendosi ove possibile anche all'alcol, al fumo e al gioco d'azzardo patologico".

Da oggi è disponibile su questo sito la "Relazione annuale al Parlamento 2015 sullo stato delle tossicodipendenze in Italia", presentata alle Camere dal Ministro per i Rapporti con il Parlamento e le Riforme Costituzionali.

Si tratta di un'approfondita analisi frutto di un processo largamente partecipato avviato nel 2014 dal Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri con la creazione di un Tavolo interistituzionale composto dai Ministeri  Salute, Interno, Giustizia, Lavoro e Difesa, dall'ISTAT, dall'Istituto superiore di Sanità, dal CNR, dall'INAIL e, per la prima volta, anche dal Coordinamento tecnico in materia di salute della Conferenza Stato-Regioni e da una rappresentanza delle associazioni del privato sociale e dei servizi pubblici, quale espressione delle istituzioni e della società civile impegnate sui territori nella gestione del fenomeno, nonché da esperti di comprovata esperienza.

Il Coordinatore del Dipartimento, Patrizia De Rose, precisa che "la Relazione, articolata in quattro parti, Offerta di sostanza, Domanda di sostanze, Interventi sanitari e sociali e Misure di prevenzione, è un testo ricco di dati ed elaborazioni, che non trascura alcun aspetto di un fenomeno complesso come la droga, fenomeno che necessita di un approccio multidisciplinare e concertato.

Inoltre, per la prima volta, la Relazione  - spiega ancora il Coordinatore del Dipartimento - si sofferma sul fenomeno delle "dipendenze" nell'accezione più generale del termine, piuttosto che sulla sola "dipendenza da droga", riferendosi ove possibile anche all'alcol, al fumo e al gioco d'azzardo patologico".

Per saperne di più

Piede pagina