Dipartimento politiche antidroga
 

Ti trovi in: Home : Comunicazione : Notizie :

Il Consigliere Patrizia De Rose riceve la visita della Delegazione Olandese

18 novembre 2015

Si è svolto nei giorni scorsi l'incontro tra il Coordinatore del Dipartimento Politiche Antidroga, Consigliere Patrizia De Rose, e una Delegazione Olandese formata da Merel Baas, Vice Direttore Affari Internazionali del Ministero della Salute olandese, Marcel van Raaij, Direttore Medicine e Tecnologia Medica, Maurice Galla, Medicine e Tecnologia Medica, Bastiaan van den Berg, Affari Internazionali.

A pochi mesi dal Semestre di Presidenza olandese (dal 1 gennaio al 30 giugno 2016), la Delegazione ha voluto l'incontro per preparare la documentazione in vista della Sessione Speciale dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite (UNGASS) che si terrà ad aprile 2016.

La Delegazione Olandese ha chiesto al Consigliere De Rose, sulla base dell'esperienza acquisita durante il recente Semestre di Presidenza italiana, il sostegno nella preparazione di questo importante incontro internazionale, sottolineando l'ottimo lavoro che si sta facendo a livello europeo, realizzato in maniera condivisa con tutti gli Stati membri dell'Unione Europea. Questo permetterà di arrivare ad UNGASS con un'unica voce, come previsto dal Piano d'azione dell'Unione Europea in materia di droghe 2013-2016.

Durante l'incontro è stata affrontata in particolare la tematica delle nuove sostanze psicoattive. Da circa due anni, infatti, il Gruppo Orizzontale Droga del Consiglio dell'Unione Europea si sta occupando dell'attuazione di un testo giuridico sulle nuove sostanze psicoattive che modificherà la Decisione Quadro 387 del 2005. L'obiettivo è quello di sviluppare un sistema snello che consenta la riduzione dei tempi di tabellazione delle sostanze a livello europeo.

Su questo punto, ossia la velocizzazione della tabellazione, il Vice Direttore degli Affari Internazionali del Ministero della Salute olandese, Merel Baas e il Consigliere De Rose hanno avuto un aperto e proficuo confronto, ipotizzando tempi brevi per la sua realizzazione, partendo dal presupposto che il principio generale di tutela della salute pubblica è un aspetto fondante e irrinunciabile dell'azione di prevenzione a livello europeo.

Al termine dell'incontro con il Consigliere De Rose, la delegazione ha evidenziato come l'esperienza italiana abbia fornito indicazioni importanti per avviare un piano di attività e di programmazione per il prossimo semestre di presidenza olandese.

Piede pagina