Dipartimento politiche antidroga
 

Corte di Giustizia delle Comunità Europee

I tribunali nazionali dei 27 paesi facenti parte della CE sono responsabili di garantire la corretta applicazione del diritto comunitario, per scongiurare il rischio che i tribunali di Stati membri diversi diano un’interpretazione non uniforme della normativa UE, esiste la cosiddetta “procedura del rinvio pregiudiziale”. In altri termini, in caso di dubbi sull’interpretazione di una norma comunitaria, il tribunale nazionale deve rivolgersi alla Corte di Giustizia delle Comunità europee per richiedere un parere.

Domanda di pronuncia pregiudiziale C 261/09
Domanda di pronuncia pregiudiziale su Illecite importazioni di stupefacenti e sul mandato di arresto europeo in base alla decisione quadro del Consiglio del 13 giugno 2002- 2002/584/GAI.
Domanda di pronuncia pregiudiziale C 137/09
Domanda di pronuncia pregiudiziale sul divieto di ammissione dei non residenti ai coffee shop dove si effettua vendita di droghe leggere.

Piede pagina